Cerca

verso il voto del 25

Ordine pubblico a Matera e non solo: Meloni perde le staffe e chiama il ministro Lamorgese

Ci sono falle nella gestione dell'ordine pubblico e della sicurezza durante gli eventi elettorali di Fratelli d'Italia? È successo a Cagliari, a Trento, a Genova, a Milano. Oggi dopo il comizio a Matera, Giorgia Meloni ha perso le staffe ed ha chiamato il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per denunciare la gravità di situazioni che si ripetono. "Si sta cercando l'incidente, è la sesta volta consecutiva che i contestatori vengono fatti entrare in un comizio. La Lamorgese non sa fare il suo lavoro", è il duro attacco di Meloni verso il numero uno del Viminale. "In questa ultima settimana i toni esploderanno ancora di più, anche con minacce di morte e insulti, ma a noi ci interessa: noi andiamo avanti", ha detto la Meloni concludendo il comizio dal palco di piazza Matteotti a Matera dopo che un gruppo di contestatori aveva affisso uno striscione "Piena applicazione della legge 194: FdI limita l'accesso all'aborto".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione