Cerca

L'assessore regionale candidato a sindaco della città

Leo pensa a "un'altra storia per Foggia" rievocando De Gasperi

Di Gioia si "scopre" democristiano: né a destra, né a sinistra, «in compenso molto vicini ai cittadini»

Leo pensa a "un'altra storia per Foggia" rievocando De Gasperi

Leo Di Gioia, candidato sindaco di Foggia

«Distanti da centrodestra e centrosinistra, vicini ai cittadini». È lo slogan che l'assessore regionale al Bilancio sceglie per rompere il silenzio in cui si era chiuso dopo l'annuncio ufficiale della sua candidatura a sindaco di Foggia e "buttarsi", così, nell'agone della campagna elettorale per le comunali del 25 maggio prossimo. Un'equidistanza in perfetto stile democristiano, quella misurata da Leo Di Gioia che, non a caso, sceglie Alcide De Gasperi come nume ispiratore della sua missione politica alla conquista di Palazzo di Città, per dire che “politica vuol dire realizzare”.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione