Cerca

Il lutto

È morto a Berlino il grande germanista nato a Foggia Luigi Reitani, studioso di Holderlin

"Credo nell'empatia, nella possibilita' di entrare nella vita di altre persone capirne i sentimenti, le ragioni, i problemi - e condividerli. E credo che l'empatia ci aiuti molto a capire nella diversita' che esiste", il pensiero del grande germanista nato a Foggia

È morto a Berlino il grande germanista nato a Foggia Luigi Reitani, studioso di Holderlin

Luigi Reitani

E la letteratura, spiegava il professore che per quattro anni, dal 2015 al 2019 aveva lasciato la sua Universita', l'ateneo di Udine per dirigere l'istituto italiano di Cultura a Berlino, "serve a vivere vite diverse dalla propria. Saremmo molto piu' poveri, condannati nella nostra breve esistenza nel dove siamo oggi qui e ora. Con la letteratura viaggiamo, scopriamo nuovi mondi appaghiamo il desiderio di andare altrove. Non si viaggia soltanto spostandosi fisicamente, ma anche con la fantasia, con l'immaginazione, con le parole. La letteratura apre nuovi mondi nel passato e storie straordinarie", era il suo pensiero,

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione