Cerca

Il caso di cronaca

Avrebbe dovuto restituire 600mila euro l'imprenditore edile accusato del duplice tentato omicidio del boss di Foggia Antonello Francavilla e del figlio 15enne

Si chiama Antonio Fratianni, di 56 anni, l'imprenditore edile accusato di essere l'autore materiale del duplice tentato omicidio di Antonello Francavilla, ritenuto al vertice della "societa' foggiana", e del figlio 15enne, il 2 marzo scorso a Nettuno

Avrebbe dovuto restituire 600mila euro l'imprenditore edile accusato del duplice tentato omicidio del boss di Foggia Antonello Francavilla e del figlio 15enne

Il luogo dell'agguato ad Antonello Francavilla, a Nettuno

L'agguato fu sventato grazie al tempestivo intervento della polizia. A quanto si apprende dalle indagini il movente del duplice tentato omicidio si celerebbe dietro una importante somma di denaro, circa 600 mila euro che Fratianni avrebbe dovuto restituire ad Antonello Francavilla.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione