Cerca

Cronaca Vera

Arrestato un rumeno che tenta di intascare il reddito di cittadinanza con documenti contraffatti

Documento d’identità contraffatto, ricettazione, uso di atto falso e tentata truffa: sono queste le accuse mosse al rumeno che girava con un'attestazione di soggiorno con tanto di timbro del Comune di Ordona zeppa di errori di ortografia.

Bella roba: due minori a Foggia che rubano un'auto e tentano la fuga speronando la "gazzella" dei Carabinieri

L'arresto, eseguito dai Carabinieri di Pietramontecorvino, parte dal sospetto della direttrice di uno degli uffici postali del territorio lucerino per quella richiesta d’istruire la pratica per la percezione del reddito di cittadinanza. Il soggetto era in possesso  anche di carta d’identità rumena regolarmente valida per l’espatrio sapientemente contraffatta

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione