Cerca

Il caso di cronaca

Mafia, la Procura di Bari chiede 18 anni di carcere per i cugini Iannoli accusati di tentato omicidio del boss di Vieste Raduano

La Procura di Bari ha chiesto due condanne a 18 anni di reclusione per i pregiudicati Claudio e Giovanni Iannoli, cugini di 43 e 33 anni, imputati per il tentato omicidio del boss di Vieste Marco Raduano, compiuto il 21 marzo 2018.

immagini di repertorio

La sentenza e' prevista per il 23 marzo. Per gli inquirenti baresi e' una data "evocativa", il primo giorno di primavera, scelto dall'associazione Libera per ricordare le vittime di mafia, nel quale "anziche' celebrare la vita - ha detto tempo fa il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe - la mafia celebra la morte". 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione