Cerca

L'intervista

La lezione di mio padre per Conte. Bobo racconta Bettino

«Mio padre era un fervente europeista. Quello che avvenne dopo lo condusse in una posizione eurocritica, non sull'Unione in quanto tale ma sull'Europa. Aveva compreso il rischio di un'Europa con una testa unica franco-tedesca. Non era euroscettico ma eurocritico perchè aveva intuito che il motore non sarebbe stato politico, ma sarebbe stato meramente finanziario. Le sue dichiarazioni prefiguravano un quadro che poi inevitabilmente si è verificato»

La lezione di mio padre per Conte. Bobo racconta Bettino

Come avrebbe gestito l'attuale emergenza Covid, Craxi? «Avrebbe limitato la sua presenza, essendo un presidente democraticamente eletto non avrebbe avuto bisogno di affermare la sua leadership, a differenza di Conte che ha fatto leva su una popolarità che non gli apparteneva e improvvisamente si è affacciato alla responsabilità pubblica del Paese», dice Bobo 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione