Cerca

Almanacco dauno

Oggi, 18 aprile 1905, 5 morti a Foggia per lo sciopero dei ferrovieri

Questa volta non sono nè diseredati, nè braccianti che scendono in lotta, è la categoria dei ferrovieri di Foggia, una delle prime e meglio organizzate, e da Foggia, anche per l'effetto che i tragici fatti avranno, lo sciopero si estenderà a Napoli, Roma, Bologna.

Oggi, 18 aprile 1905, 5 morti a Foggia per lo sciopero dei ferrovieri. Sempre oggi, nel 1948, alle prime elezioni parlamentari vincono i democristiani

Una foto dello sciopero dei ferrovieri a Foggia il 18 aprile 1905

La folla giunta in città si disperse in tutte le direzioni, la cavalleria, schierata avanti alla Villa comunale, avanzò, e un cavalleggero, disarcionato dal proprio cavallo che si era impennato, cadde, risalì in sella, puntò il fucile e fece fuoco ferendo una donna. Due carabinieri, uno all'angolo dello stabilimento Rocco e La Capria, l'altro al riparo del Politeama, vicino ai giardini comunali, incominciarono a sparare all'impazzata. Il primo crivellò di colpi il palazzo Vaccarella,  poi colpì a morte tale Gaetano Pinto, barbiere, che trovavasi sul marciapiede del palazzo, e ferì gravemente il calzolaio Occhiochiuso Giovanni...

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione