Cerca

Le nuvole parlanti

Da Scooby Doo alle barricate contro il traffico di essere umani, l'eroica matita di Valerio Chiola

Non solo cartoon per Valerio Chiola: da anni collabora con la Round Robin Editrice come disegnatore e autore per i graphic novel "Trattate male" e "Antigone"; con lo scrittore Giacomo Pucci è autore della serie Bulloni.

Da Scooby Doo alle barricate contro il traffico di essere umani, l'eroica matita di Valerio Chiola

Valerio Chiola al Festival del Nerd di Foggia

Recentemente Chiola è stato ospite del Festival del Nerd di Foggia, per la gioia dei tanti che ne hanno approfittato per conoscere questo simpatico fumettista e avere un disegno di Scooby autografato!

Valerio Chiola, romano, classe 1988, è fumettista e illustratore diplomato alla Scuola Internazionale di Comics. Artista dall'animo poliedrico, nel corso della sua carriera ha già raggiunto importanti traguardi: su tutti la collaborazione con la DC Comics, la casa editrice statunitense nota nel panorama internazionale come una delle più eminenti esponenti dell'industria del fumetto (ha dato alle stampe personaggi come Superman e Wonder Woman, n.d.r.), per la quale disegna Scooby Doo, uno dei cani più amati dai bambini di tutto il mondo. Non solo cartoon per Valerio Chiola, che da anni infatti collabora con la Round Robin Editrice come disegnatore e autore per i graphic novel Trattate male (2014) e Antigone (2016); inoltre con lo scrittore Giacomo Pucci è autore della serie Bulloni.
Recentemente Chiola è stato ospite del Festival del Nerd di Foggia, per la gioia dei tanti che ne hanno approfittato per conoscere questo simpatico fumettista e avere un disegno di Scooby autografato!


Valerio qual è stato il tuo primo incontro con il fumetto?
Ho una sorella maggiore, Silvia, appassionata di fumetto e di disegno, così seguendo lei fin da piccolo ho iniziato anche io a leggere e disegnare, principalmente personaggi di manga e cartoni animati. A 10 anni ho deciso che questo sarebbe stato il mio lavoro da grande e da quel momento ho disegnato tanto, ho comprato libri di disegno, e dopo il liceo ho frequentato la Scuola Internazionale di Comics a Roma.

Diciamolo, questo non è un mestiere semplice, soprattutto per un esordiente, trovare una situazione lavorativa soddisfacente richiede impegno e forza d'animo.
No, infatti, c'è bisogno di quella che a Roma si chiama la tigna, occorre essere costanti e disegnare tanto. Entrare nel mondo lavorativo in questo settore è stato davvero complicato per me, ci sono voluti alcuni anni in cui ho anche pensato che non ce l’avrei mai fatta, ma devo ringraziare alcuni amici professionisti che mi hanno sostenuto, come Gabriele Dell’Otto, Stefano Simeone, Giorgio Pontrelli e tutti gli altri membri del collettivo Skeleton Monster che mi hanno seguito, aiutato e consigliato.

Valerio come sei arrivato a disegnare il mitico Scooby-Doo?
Sono sempre stato appassionato del cartone animato, così agli inizi del 2019 tramite il mio agente, Klebs dell’IHQ Studios purtroppo deceduto pochi mesi fa, inviai delle pagine di prova alla DC comics. La risposta arrivò dopo quasi due anni, a fine 2020, quindi in realtà non me l'aspettavo nemmeno più. Mi chiesero di fare altre prove e poi sono entrato nel team di Scooby-Doo Where Are You?, una grande soddisfazione per me.

Vorrei parlare adesso di un libro che ha poco a che fare con il genere cartoonesco di Scooby, parlo di Trattate male. Puoi raccontarci qualcosa di questa graphic? Come è nata?
La graphic novel Trattate male è del 2014, è stato il mio esordio nel mondo dell’editoria e del fumetto. Un lavoro fatto insieme a Laura Bastianetto che è una giornalista e all’epoca anche portavoce del Presidente della Croce Rossa Italiana. Questo racconto si rifà a un avvenimento realmente accaduto.
(Durante un naufragio nel 2009 nel Canale di Sicilia, un gruppo di nigeriani si dispera. Ha perso il suo “carico” di ragazze avvenenti pronte a prostituirsi sulla Bonifica del Tronto, tra le Marche e l’Abruzzo. È solo un piccolo intoppo per un’organizzazione ben collaudata che in quattro anni ha assoggettato, sfruttato e ridotto in schiavitù giovani nigeriane. Secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite sulla droga e il crimine, la Nigeria è tra i primi otto paesi al mondo in cui è maggiormente diffuso il traffico di esseri umani. “Trattate male” è la ricostruzione di quattro anni d’indagine, avviata nel 2007 dal Ros de L’Aquila, e del processo che ha portato a una sentenza esemplare. Per la prima volta, con la confisca dei beni sequestrati agli aguzzini sono state risarcite 17 donne nigeriane con una provvisionale immediata di 50mila euro. n.d.r)
Laura rimase colpita dalla notizia in cui appunto si raccontava di questo processo in cui le donne vittime di tratta e costrette alla prostituzione erano state risarcite. Un caso eccezionale perché fino a quel momento il sistema giudiziario italiano prevedeva la condanna per i criminali, ma abbandonava le vittime a sé stesse.

Un lavoro importante con la Round Robin che, ricordiamolo, è una casa editrice che si occupa principalmente di giornalismo investigativo, narrativa crime e affronta spesso temi sociali e di cronaca, la vostra è una collaborazione che è proseguita con altre pubblicazioni...
Si a Trattate male ha fatto seguito Antigone- 25 anni di storia italiana visti da dietro le sbarre, una graphic novel che ho realizzato sui testi di Susanna Marietti, la coordinatrice nazionale di Antigone. Si tratta di tre storie che raccontano gli ultimi tre decenni del nostro Paese e della realtà carceraria italiana. Queste pubblicazioni della Round Robin sono lavori in cui lo scrittore è un giornalista o un esperto di un determinato argomento e affiancato da un disegnatore dà vita a un volume che comprende sia un fumetto sulla vicenda sia una nutrita parte di dossier, articoli e approfondimenti tematici.

Dal punto di vista grafico per te è un distacco notevole dallo stile di Scooby...
Di base mi sento molto più umoristico, più in linea con fumetti come Scooby, ma fortunatamente riesco a essere anche un minimo duttile e a variare il mio stile a seconda del progetto su cui lavoro. All’epoca di Trattate male (2014) e Antigone (2016), che sono state le mie primissime pubblicazioni, sentivo che dovevo essere io ad adattarmi al tipo di storia e non il contrario, avevo quindi bisogno di usare uno stile più realistico, in bianco e nero. Così mi sono ispirato a dei disegnatori Bonelli in particolare a Laura Zuccheri, disegnatrice di Julia nonché prima donna scelta per illustrare Tex, ma anche ad Alex Toth mostro sacro del fumetto e del cartoon internazionale, in grado di passare agevolmente dal tratto umoristico a quello realistico, il mio punto di riferimento artistico costante.

Progetti futuri?
Sto lavorando su vari progetti che usciranno in autunno, tra cui il sesto volume di Bulloni, la serie di libri illustrati creata insieme allo scrittore Giacomo Pucci e pubblicata in Italia sempre da Round Robin Editrice. Tradotta e pubblicata anche in Spagna e Sud America con i titoli El Rosca ed El Tuerca. Si parla di un prodotto di narrativa destinato ai bambini (8- 11 anni) in cui si affrontano i temi del bullismo, del cyberbullismo e di tutte quelle dinamiche che riguardano il mondo dell’infanzia, raccontate in maniera avventurosa attraverso il quintetto dei peggiori studenti della scuola che verranno scelti per diventare agenti segreti e fermare una misteriosa organizzazione criminale. Questi libri sono affiancati anche da percorsi di riflessione e lettura che portiamo avanti nelle scuole.
Inoltre, dopo Non è colpa della cicogna, sto anche lavorando sul secondo libro di Pietro Clementi per Gallucci Editore, l’adattamento della sua commedia teatrale Scemarella, una favola moderna per i più piccoli e le famiglie.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

Alessia Paragone

Alessia Paragone

Laureata in Materie letterarie presso l'Università degli studi de L'Aquila, docente presso l'Istituto Comprensivo Santa Chiara Pascoli Altamura di Foggia, giornalista pubblicista dal 1996.Ha collaborato e scritto per numerose testate locali e nazionali specializzate nel settore fumetto. Tra le sue passioni il mondo delle nuvole parlanti e l'arte come fuga dalla normalità.

 

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione