Cerca

Operazione della Guardia di Finanza

Ecco il video della cattura dei tre scafisti ucraini

Le persone trasportate illecitamente, sarebbero salpate da un porto della Turchia, pagando per il viaggio cifre oscillanti tra i 7.000 e gli 11.000 euro, affrontando un viaggio di circa una settimana.

Il contrasto ai flussi migratori irregolari via mare, condotta diuturnamente dalle Fiamme Gialle, mira ad assicurare alla giustizia criminali senza scrupoli ed alla salvaguardia della vita umana per scongiurare ulteriori tragedie, come recenti naufragi testimoniano.

Alle ore 07,20 circa dell’8 giugno 2017, la componente specialistica navale del Corpo individuava, in acque antistanti il Gargano, un'imbarcazione sospetta a vela, denominata "Kala", battente bandiera del Delaware (USA) , con a bordo  3 soggetti di nazionalità ucraina. I componenti dell’equipaggio dell’imbarcazione, verosimilmente interessata al traffico illecito, venivano invece accompagnati a bordo di unità navale del Corpo presso gli ormeggi della Sezione Operativa Navale di Manfredonia per essere successivamente trasferiti presso gli uffici della locale Compagnia e Sezione Operativa Navale. Khemelyk Vitali 30 anni; Nikolaiev Serhii 44 anni  Yarush Volodymyr 43 anni in Ucraina ed ivi residente. Le persone trasportate illecitamente, sarebbero salpate da un porto della Turchia, pagando per il viaggio cifre oscillanti tra i 7.000 e gli 11.000 euro, affrontando un viaggio di circa una settimana.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400