Cerca

Il lutto

Tonino Lapollo non c'è più, ha reso la Capitanata migliore

Un vulcano di idee e di iniziative: questo è stato Antonio Lapollo, il cerignolano che ha reso la provincia di Foggia migliore in politica (da consigliere comunale ad assessore provinciale, ad amministratore della Asl) come nello sport (da presidente provinciale del Coni)

Tonino Lapollo non c'è più, ha reso la Capitanata migliore

Tonino Lapollo, di lato Rino Pezzano

«Non avrei mai immaginato di dover rappresentare io il cordoglio di una intera città per la dipartita del mio caro amico e compagno di viaggio Tonino Lapollo. Una notizia che apprendo con immensa tristezza e lancinante dispiacere. Dell'uomo e amico ricordo la grande energia, l'acuta saggezza e l'elevato senso civico», dice il vicesindaco di Cerignola Rino Pezzano

«Non avrei mai immaginato di dover rappresentare io il cordoglio di una intera città per la dipartita del mio caro amico e compagno di viaggio Tonino Lapollo. Una notizia che apprendo con immensa tristezza e lancinante dispiacere. Dell'uomo e amico ricordo la grande energia, l'acuta saggezza e l'elevato senso civico». Così Rino Pezzano, vicesindaco di Cerignola, commenta la notizia della scomparsa di Antonio Lapollo. 

«Da rappresentante della comunità cerignolana mi preme ricordare il suo grande impegno come Consigliere comunale, Assessore provinciale, Amministratore ASL e Presidente del Coni Provinciale. Una vita dedicata alla politica e allo sport con grande passione e voglia di fare. Fondamentale fu il suo apporto nella costruzione del nuovo ospedale e della palestra del Liceo Scientifico “Albert Einstein”. Di lui rimane viva la grandissima professionalità a cui associava, nei confronti della città di Cerignola, grandissimo attaccamento e affezione. Ed è per questo motivo che, nell'esprimere le mie condoglianze alla moglie Rosaria e ai figli Ingrid, Pinuccio e Pierluigi a nome di tutta la comunità ofantina, preannuncio che avanzerò in Giunta comunale l'istanza per far sì che il suo nome e il suo ricordo restino impressi nella memoria storica di Cerignola», dice Pezzano

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione