Cerca

Il caso politico

Bufera sullo sceriffo governatore meticcio (mezzo Dem, mezzo M5S) della Puglia Emiliano che vuole fare "sputare sangue" agli avversari

"'Sputeranno sangue' non è solo un'espressione forte e colorita, ma un vero linguaggio minaccioso e di odio. E il 'non passeranno' non è un modo di dire ma uno slogan politico. Chi avvelena il clima di questa campagna elettorale, istiga ed incita, si assume una grave responsabilità! E chi plaude e' corresponsabile", dice Isabella Rauti

Bufera sullo sceriffo governatore meticcio (mezzo Dem, mezzo M5S) della Puglia Emiliano che vuole fare "sputare sangue" agli avversari

 "Le parole pronunciate da Michele Emiliano contro gli avversari del centrodestra - "La Puglia e' la Stalingrado d'Italia, qualunque cosa accada da qui non passeranno, gli faremo sputare sangue" - non solo sono gravissime e inaccettabili, certamente non degne di una campagna elettorale in una Nazione democratica, ma soprattutto rasentano il reato di istigazione a delinquere". Lo dichiara il Questore della Camera e deputato di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli. "E Letta che fa? Invece di prendere le distanze, applaude soddisfatto e abbraccia il sodale. Evidentemente, al peggio non c'e' fine", conclude Cirielli.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione