Cerca

Politica da baraccone

La Bellanova continua ad inventarsi le visite istituzionali in Puglia per attaccare Emiliano

Torna sul luogo del delitto politico, la ministra all'agricoltura pugliese (oggi in alcune aziende in provincia di Brindisi e a Castellaneta), per sostenere il candidato presidente di Italia Viva, il foggiano Scalfarotto, che per i sondaggi non vale neppure il 3%

Regionali, la genialata della Bellanova sulla preferenza di genere: commissariare la democrazia

Facendo leva sulla sua visibilità istituzionale, esattamente come faceva Salvini da ministro dell'Interno, l'esponente di Italia Viva, che siede nel Governo Conte con il Pd e i 5 Stelle, la Bellanova gira la Puglia attaccando il candidato della coalizione di centrosinistra, "vomitando" su Emiliano tutte le accuse possibili e immaginabili.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione