Cerca

Il caso politico

Preferenza di genere, palla avvelenata da Conte per la prefetta Bellomo. Amati (Pd): pronto a impugnare il provvedimento

Il decreto del presidente del Consiglio non specifica le quote percentuali da rispettare; se il commissario designato dal Governo (la prefetta di Bari) non dovesse specificarle, mettendo però a rischio le liste elettorali già ormai fatte, l'aspettano i ricorsi

Preferenza di genere, palla avvelenata da Conte per la prefetta Bellomo. Amati (Pd): pronto a impugnare il provvedimento

Fabiano Amati

«Ammettere la preferenza di genere senza nessun intervento preventivo sulle quote di candidati nelle liste significherebbe violare il decreto legge e ridurlo a strumento di soluzione di qualche bagarre di potere. Nulla a che vedere, dunque, con la parità di genere», dice il consigliere regionale Fabiano Amati, presidente della Commissione Bilancio.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione