Cerca

Suggerimenti

Respiratori usa e getta: come funzionano e quando usare modelli ffp3

Questo tipo di dispositivi, coprendo naso e bocca, riduce di molto la possibilità che le particelle possano entrare nel corpo provocando malattie infettive o professionali, dovute a un'esposizione prolungata a una certa sostanza.

Respiratori usa e getta: come funzionano e quando usare modelli ffp3

Quelli caratterizzate dal numero 3 sono le mascherine più sicure in quanto danno il maggior grado di protezione perché riescono a trattenere, polveri sottili, aerosol di liquidi od oli ma anche virus e batteri. 

I respiratori usa e getta, detti anche mascherine, sono dei dispositivi di protezione individuale che devono essere usati in specifiche situazioni. Spesso si impiegano sul posto di lavoro, per proteggersi da sostanze finemente disperse o da patogeni, ma si possono indossare anche nella vita di tutti i giorni, qualora ce ne sia la necessità. Questo tipo di dispositivi, infatti, coprendo naso e bocca, riduce di molto la possibilità che le particelle possano entrare nel corpo provocando malattie infettive o professionali, dovute a un'esposizione prolungata a una certa sostanza.

Respiratori ffp3: cosa sono

La sigla ffp, sta per Filtering Face Piece, tali respiratori, secondo la normativa europea EN 149, a seconda dei materiali che vengono impiegati per la loro realizzazione, possono intrappolare particelle di differenti dimensioni. Quelli caratterizzate dal numero 3 sono le mascherine più sicure in quanto danno il maggior grado di protezione perché riescono a trattenere, polveri sottili, aerosol di liquidi od oli ma anche virus e batteri. 

La loro capacità filtrante è sia in ingresso che in uscita e si attesta sul 98%; questo vuol dire che un respiratore usa e getta ffp3 protegge chi lo indossa da qualsiasi agente patogeno  presente nell'aria, e permette anche di non diffondere droplets nell'ambiente circostante. Ad esempio se un soggetto malato di una patologia contagiosa indossa una mascherina ffp3, egli eviterà che le persone che lo accudiscano si possano ammalare. 

Essendo dispositivi usa e getta hanno un limite di utilizzo, di solito, definito in ore, indicato sulla confezione. Tale aspetto permette di indossare i respiratori più volte, fino al raggiungimento della soglia temporale. In seguito, questi non possono essere rigenerati in alcun modo ma devono essere necessariamente gettati via.

Come indossare i respiratori ffp3

I respiratori ffp3, per svolgere la loro azione, devono aderire molto bene al viso, isolando naso e bocca. Prima di applicarli è opportuno lavarsi bene le mani e maneggiare il dispositivo toccando esclusivamente gli elastici che servono a fissarlo in testa. Questi, nella maggior parte dei modelli, non passano dietro alle orecchie ma circondano il capo. La loro lunghezza può essere regolata in modo tale che non filtri l'aria dalla parte superiore e da quella inferiore della mascherina, altrimenti il loro utilizzo sarebbe vano. Per rimuovere il respiratore una volta che non serve più è opportuno maneggiarlo sempre dagli elastici, senza toccare la porzione filtrante la quale ha intrappolato i patogeni e le particelle tossiche, in questo modo si evita di veicolare tali sostanze all'interno del corpo inavvertitamente.

Le mascherine ffp3, dato il loro grande potere filtrante, potrebbero, in alcuni casi, rendere difficoltosa la respirazione naturale, soprattutto se si indossano molte ore. Per tale motivo esistono dei dispositivi dotati di filtro, un'apertura praticata sulla superficie della struttura che crea un'interruzione del respiratore. È bene sapere che, nel caso si opti per questo tipo di dispositivo la capacità filtrante in uscita si riduce, arrivando al 20%, per questo motivo è meglio non usarle si voglia impedire che un malato possa contagiare le persone che lo assistano.

Qualora si vogliano acquistare respiratori ffp3 è fondamentale che questi abbiano sulla confezione i riferimenti normativi quindi: la dicitura CE, la legge che ne regola l'utilizzo, EN 149:2001+A1:2009, e l'indirizzo del responsabile dell'immissione in commercio. In mancanza di tali indicazioni il prodotto non è sicuro, per evitare di incorrere in questo tipo di merce è opportuno scegliere un negozio specializzato che venda esclusivamente mascherine qualità elevata e abbia una vasta scelta di modelli e soluzioni per la protezione individuale. Selezionare punti vendita online permette di acquistare comodamente dal proprio smartphone o PC, in ogni ora del giorno e della notte, vedendosi recapitare i prodotti direttamente a casa propria.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione