Cerca

Il Tavoliere è il maggiore produttore

Lovecchio: il M5S in campo con una "semina" da 40 milioni di euro per far "germogliare" il grano italiano

«Con questo risultato riusciremo finalmente a difendere i piccoli e medi cerealicoltori, permettendo loro di investire sulla qualità e sulle varietà più pregiate, che arricchiranno il nostro patrimonio agricolo».  

Lovecchio: «Ataf ridotta a teatrino vergognoso e indecente della città»

Il deputato pentastellato foggiano Giorgio Lovecchio

«Il Governo e in particolare il M5S sta lavorando intensamente sui contratti di filiera: con l’ultimo decreto sul grano duro abbiamo messo in campo 40 milioni di euro per questa speciale contrattazione, in attesa del definitivo via libera da parte delle Corte dei Conti», riferisce il deputato penta stellato foggiano.

“L’ultima Commissione prezzi della Camera di Commercio di Foggia, riunita il 27 maggio, per la seconda settimana consecutiva ha lasciato il prezzo del grano duro e del grano tenero invariato, nonostante le produzioni siano in calo e nonostante le quotazioni del grano duro siano in rialzo, dal momento che la filiera dei cereali e della pasta è riuscita durante l’emergenza #Covid19 a rispondere all’improvviso picco di domanda garantendo costantemente le forniture sul canale distribuzione, pur trovandosi a fronteggiare difficoltà logistiche e un aumento complessivo dei costi di produzione. E’ corsa sul mercato alla pasta Made in Italy che utilizza solo grano nazionale con i cibi italiani in grande espansione. Secondo i dati Nielsen il 25% di tutti gli alimenti sugli scaffali dei supermercati con bandiere, simboli e denominazioni che richiamano il Belpaese ha subito una impennata di vendite. I numeri confermano la necessità di dover aumentare la produzione nazionale cerealicola puntando sui contratti di filiera, in modo da garantire il giusto prezzo agli agricoltori”.  Ad affermarlo l’onorevole foggiano del M5S Giorgio Lovecchio, segretario della Commissione Bilancio e membro della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati. 

“Il Governo e in particolare il M5S sta lavorando intensamente sui contratti di filiera- aggiunge il parlamentare pentastellato-  con l’ultimo decreto sul grano duro abbiamo messo in campo 40 milioni di euro per questa speciale contrattazione, in attesa del definitivo via libera da parte delle Corte dei Conti. Con questo risultato riusciremo finalmente a difendere i piccoli e medi cerealicoltori, permettendo loro di investire sulla qualità e sulle varietà più pregiate, che arricchiranno il nostro patrimonio agricolo”.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione