Cerca

Agricoltura

Crolla (finalmente) l'importazione di grano canadese in Puglia e Coldiretti invoca la Cun a Foggia

«La Puglia, che è il principale produttore italiano di grano duro, con 343.300 ettari coltivati e 9.430.000 quintali prodotto, è stata fino all’anno scorso paradossalmente la regione che ne importava di più», dice il direttore di Coldiretti pugliese Angelo Corsetti

Crolla (finalmente) l'importazione di grano in Puglia e Coldiretti invoca la Con a Foggia

Coldiretti Puglia chiede ancora il 100% dei controlli sul grano importato e l’attivazione immediata della CUN nazionale cerealicola con base logistica a Foggia. «Il crollo delle importazioni di grano canadese è dovuta anche alla ‘guerra del grano’ di Coldiretti che ha portato all’etichettatura dell’origine obbligatoria che permette di conoscere l’origine del grano impiegato nella pasta e mette fine all’inganno dei prodotti importati, spacciati per nazionali, in una situazione in cui un pacco di pasta su sei era fatto con grano straniero, senza che questo fosse fino ad ora indicato in etichetta», sottolinea il presidente pugliese di Coldiretti Gianni Cantele. Leggi tutto

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione