Cerca

Il fatto di cronaca

Il 26enne ha ammesso di aver ucciso il figlio 20enne del boss di Orta Nova, ma non risponde al giudice: "Sono confuso"

Ha ammesso di aver ucciso, ma ha preferito avvalersi della facolta' di non rispondere "perche' - ha detto al giudice per le indagini preliminari - ho ancora tanta confusione".

Si consegna ai Carabinieri il 26enne sospettato di aver ucciso il figlio 20enne del boss della malavita di Orta Nova

Mirko Tammaro, il ragazzo di 26 anni che sabato mattina si e' costituito dopo aver ucciso con alcuni colpi di pistola Andrea Gaeta, 20 anni, di Orta Nova, nel Foggiano, durante l'udienza di convalida del fermo ha giustificato cosi' il suo silenzio. Il pubblico ministero Dominga Petrilli ha chiesto la sua permanenza in carcere e il gip si e' riservato di decidere nelle prossime ore.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione