Cerca

Il caso

Nessuna perizia psichiatrica, a processo l'assassino per gelosia del consulente del lavoro di Manfredonia

Rigettata la richiesta di perizia psichiatrica avanzata dall'avvocato. Secondo la ricostruzione della pm, Cipparano avrebbe deciso diversi giorni prima di uccidere Paglione, ritenuto un rivale in amore per una relazione sentimentale con la ex moglie dell'assassino.

Nessuna perizia psichiatrica, a processo l'assassino per gelosia del consulente del lavoro di Manfredonia

Le aule penali del tribunale di Foggia

Il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Foggia, Armando Delloiacovo, ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio della pm Marina Gravina nei confronti di Biagio Cipparano, 53 anni, di Manfredonia, reo confesso, con l'accusa di omicidio premeditato del consulente del lavoro Vincenzo Paglione, avvenuto la mattina del 5 febbraio 2020.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione