Cerca

L'operazione condotta dai Carabinieri

Mafia garganica spietata: "Lo uccido a martellate e mi mangio il cuore, gli devo zappare la testa e ci giochiamo a pallone con la sua testa"

"Se questo sta in giro lo uccido col martello in mezzo alla strada che poi mi devo mangiare il cuore. Gli devo zappare in testa, gli devo tagliare le mani. Lo uccido, poi dobbiamo giocare a pallone con la testa sua"

Mafia garganica spietata: "Lo uccido a martellate e mi mangio il cuore, gli devo zappare la testa e ci giochiamo a pallone con la sua testa"

E' una delle intercettazioni captate dagli inquirenti della Dda di Bari nell'indagine che ha portato oggi all'arresto di 15 persone, 12 in carcere e 3 ai domiciliari, ritenute componenti del gruppo criminale Raduano di Vieste. Agli indagati sono contestati, descritti in 240 capi d'accusa, i reati di associazione per delinquere finalizzata a traffico e spaccio di droga, armi e ricettazione con l'aggravante mafiosa. L'operazione e' stata ribattezzata 'neve di marzo' perche' un grosso sequestro di droga fu possibile grazie alle orme lasciate dai trafficanti sulla neve fresca.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione