Cerca

Giovani in cammino per la giornata diocesana

La pace scende in piazza ad Acerenza

Dialogo, riconciliazione e conversione ecologica nel messaggio ufficiale di Papa Francesco

La Pace scende in piazza ad Acerenza

“Pace” forse una delle parole più utilizzate nel linguaggio comune, in tutti le lingue, in tutte le religioni. Si chiede la pace in un momento di sconforto, per placare una lite, per sanare le ferite di una guerra. Papa Francesco ha intitolato il suo messaggio per la Giornata mondiale della pace 2020 “La pace come cammino di speranza: dialogo, riconciliazione e conversione ecologica” nel quale sottolinea il bisogno di confronto in un’era troppo dedicata alle apparenze. «L’altro non va mai rinchiuso in ciò che ha potuto dire o fare – afferma il Pontefice - ma va considerato per la promessa che porta in sé». La marcia della pace è uno dei momenti più aggregativi dell’anno per l'arcidiocesi acheruntina, che vedrà radunarsi, proprio nell’antico borgo lucano, all’ombra della Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Canio, i suoi figli più giovani. L’Azione cattolica ragazzi, la parrocchia di Acerenza, il comune e l’oratorio “Stella polare” accoglieranno i giovani provenienti dai 17 paesi della diocesi domenica 26 gennaio dalle ore 9.30 in piazza Papa Giovanni XXIII. Una marcia fatta di canti e meditazioni che si concluderà con la santa messa in cattedrale alla presenza di monsignor Francesco Sirufo. Un’occasione per riflettere sul senso profondo della parola pace, attraverso gli occhi dei più piccoli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione