Cerca

Inquinamento

Poggio Imperiale, la GdF sequestra due discariche abusive e denuncia due imprenditori

Due aree estese per quasi mille metri quadrati sono state sequestrate dai finanzieri a Poggio Imperiale, in provincia di Foggia, perche' trasformate in discariche illecite di scarti delle lavorazioni edili e del marmo.

Due imprenditori sono stati denunciati per smaltimento illecito di rifiuti. Le indagini a loro carico proseguono per accertare a quanto ammonta il mancato pagamento delle tasse sui rifiuti. Nei prossimi giorni si procedera' alla bonifica dell'area

I finanzieri di Foggia, nell'ambito delle attivita' di prevenzione e repressione degli illeciti in materia ambientale, hanno sequestrato due depositi illegali di rifiuti speciali, nelle campagne di Poggio Imperiale, nel foggiano. Due imprenditori ritenuti responsabili dello sversamento sono stati denunciati. Il terreno complessivo sequestrato e' di 910 metri quadrati: due appezzamenti che erano stati utilizzati come deposito illegale di rifiuti, costituiti in maggioranza dagli scarti del lavoro del marmo e di lavorazioni edili. I finanzieri, per impedire altri sversamenti illeciti nelle stesse aree e scongiurare l'ulteriore degrado del territorio, dopo aver accertato l'assenza di qualsiasi autorizzazione amministrativa al deposito temporaneo di rifiuti, hanno sequestrato le aree. 

Al termine delle indagini i militari hanno denunciato a piede libero per il reato di "deposito incontrollato di rifiuti", i rappresentanti di due imprese locali - una del settore edile, l'altra del settore del marmo - colpevoli di aver abbandonato il materiale di scarto delle proprie attivita' produttive in aree non destinate a discarica. Le indagini sono ancora in corso anche per quantificare, previa caratterizzazione dei rifiuti speciali sversati, il mancato versamento del tributo speciale dovuto. Saranno anche avviate, inoltre, le procedure necessarie per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti dai due siti inquinati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione