Cerca

Il caso

Foggia, la "Città del cinema" vietata ai disabili

I posti riservati per disabili ci sono ma sono «tutti occupati da auto senza contrassegno». È il tweet denuncia inviatoci questa sera da un lettore impossibilitato a parcheggiare con un amico

Foggia, la "Città del cinema" non è per disabili

La foto, scattata poco fa, mostra chiaramente le difficoltà riferiteci e segnalate anche al sindaco di Foggia e persino al ministro Salvini

Il nostro lettore chiama in causa la Polizia Municipale, la quale però ci riferisce che dalle 22 alle 6 del mattino il loro servizio è dedicato esclusivamente all'infortunistica stradale per poter consentire alle altre forze dell'ordine, Polizia e Carabinieri, di dedicarsi all'ordine e alla sicurezza della città. Questo - ci viene riferito - è stabilito nell'accordo interforze "Foggia sicura".

Ma noi, oltre a denunciare l'inciviltà della gente che occupa i posti auto riservati ai disabili, ci chiediamo: la "Città del cinema" non dovrebbe assicurare in proprio un servizio d'ordine, considerato che l'area di stazionamento dei clienti, che portano soldi all'attività commerciale, è di proprietà privata?

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione