Cerca

Almanacco

Oggi, 18 aprile 1948, le prime grandi elezioni politiche del dopoguerra: Di Vittorio fu il più votato in Puglia, ma in Parlamento entrano anche Moro e il foggiano Gustavo De Meo

Con uno scarto di quasi 4 milioni di voti la Dc di De Gasperi batte clamorosamente il Fronte popolare di Togliatti e Nenni. Alla Camera il partito dello statista trentino può contare sulla maggioranza assoluta (305 su 574). Meno vistoso il successo al Senato dove lo Scudo crociato ha 149 seggi su 344.

Oggi, 18 aprile 1948, le prime grandi elezioni politiche del dopoguerra: Di Vittorio fu il più votato in Puglia, ma in Parlamento entrano anche Moro e il foggiano Gustavo De Meo

In Puglia furono chiamati alle urne 984.325 elettori, i votanti furono 920.906 (93,56%). Nella circoscrizione Bari-Foggia, la DC elegge 12 parlamentari, tra cui il barese Aldo Moro (62.971 preferenze) e il foggiano Gustavo De Meo (33.965). Con 90.979 Giuseppe Di Vittorio è il più votato del Fronte Democratico Popolare, che elegge 7 parlamentari. Leggi tutto

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione