Cerca

Il caso politico giudiziario

Angelo Cera resta agli arresti domiciliari: rigettata la richiesta di revoca della custodia cautelare

Il Gip del Tribunale di Foggia Armando dello Iacovo ha rigettato la richiesta di revocare gli arresti domiciliari per il politico arrestato il 17 ottobre con l'accusa di pressioni su dirigenti del consorzio Bonifica di Capitanata per l'assunzione di alcune persone a lui vicine.

Angelo Cera

Angelo Cera

I suoi avvocati Francesco Paolo Sisto e Pasquale Spagnoli avevano chiesto al Gip, che aveva disposto l'arresto, di revocare i domiciliari in quanto le esigenze cautelari sarebbero venute meno da quando Cera si e' dimesso dall'incarico di coordinatore provinciale del'UdC ed ha revocato il contratto di affitto dei locali usati come segreteria politica

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione