Cerca

I giudici amministrativi accolgono il ricorso del candidato nella lista di "Berlusconi per Landella"

Elezioni Foggia, il TAR ordina al Prefetto la verifica delle schede contestate da De Rogatis (Forza Italia)

Terzo dei non eletti, con 317 preferenze, De Rogatis ha chiesto l'annullamento della proclamazione degli eletti e del “verbale dei voti di preferenza ottenuti da ciascun candidato in tutte le sezioni elettorali“. E questo potrebbe voler dire la messa in discussione anche dei voti ai candidati sindaci

Elezioni Foggia, il TAR ordina  al Prefetto la verifica delle schede contestate da De Rogatis (Forza Italia)

Landella e, a destra, Nino De Rogatis

Per il candidato nella lista di Forza Italia, i conti non tornano soprattutto nelle sezioni 4, 12 e 21 e ha fatto ricorso per contestare le preferenze ottenute in quelle sezioni dagli altri candidati della sua stessa lista: Gianni De Rosa (primo degli eletti con 827 preferenze), Luigi Vigiano (310 preferenze), Antonio Bove (309), Luigi De Vito (137). Il TAR ha fissato all'11 marzo 2015 la decisione di merito. Continua a leggere per l'approfondimento del caso e scarica l'Ordinanza del TAR.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione