Cerca

La notizia

Il "nostro" cacciamine Vieste pesca a 1500 metri in fondo al mare l'incrociatore "Giovanni dalla Bande Nere" affondato da un sommergibile inglese con 373 uomini

Fu inabissato vicino Stromboli il 1 aprile del 1942 da due siluri lanciati dal britannico H.M.S. Urge. Spezzato in più tronconi, affondò rapidamente: la gran parte dell'equipaggio (507 uomini) morì

Il "nostro" cacciamine Vieste pesca a 1500 metri in fondo al mare l'incrociatore "Giovanni dalla Bande Nere" affondato da un sommergibile inglese con 373 uomini

Il cacciamine Vieste, nel riquadro l'incrociatore

Il cacciamine è dedicato alla città di Vieste come riconoscimento del sacrificio del cacciatorpediniere Turbine nella prima guerra mondiale, ed è la seconda unità della Marina Militare con questo nome, preceduta da un’unità posamine (al quale fu consegnata la bandiera di combattimento a Vieste il 15 Agosto del 1926) che fu catturato dai tedeschi a Napoli l’11 Settembre 1943 ed affondata in porto il 23 Settembre dello stesso anno, di seguito il nome della città di Vieste fu assegnato appunto al cacciamine M5553.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione