Cerca

Sono apparsi sereni i giovani che abbiamo intervistato al termine del tema di italiano, il primo 'scoglio' degli esami

Maturità 2014: 'Archiviata' la prima prova; il bilancio degli studenti è positivo

Le tracce più gettonate: il saggio breve sulla "Violenza - non violenza nel '900" ed il tema di ordine generale tratto da una citazione di Renzo Piano, piaciuto il saggio breve sulla "Tecnologia pervasiva, 'snobbata' l'analisi su Quasimodo.

Alcuni maturandi del liceo "Lanza"

Dopo le solite indiscrezioni sui quesiti, i consueti scongiuri e le tradizionali citazioni di 'vendittiana memoria' gli esami di maturità 2014 sono incominciati questa mattina in tutta Italia. Dopo lo 'sgomento' provocato lo scorso anno dall'insolita scelta di alcuni temi (primo fra tutti ricordiamo quello che rimandava a Magris) quest'anno le speranze sono state in parte soddisfatte, non tanto per quanto riguarda gli autori da trattare, bensì per gli argomenti selezionati, molto vari e ben documentati.

Dopo le solite indiscrezioni sui quesiti, i consueti scongiuri e le tradizionali citazioni di 'vendittiana memoria' gli esami di maturità 2014 sono incominciati questa mattina in tutta Italia. Nella provincia di Foggia 4700 studenti sono stati richiamati fra i banchi per sostenere la prima prova scritta, ovvero il tema di Italiano che, come vuole la norma, con le sue 7 tracce si è rivelato essere davvero 'aperto' a tutti i diversi indirizzi previsti dall'attuale ordinamento della scuola superiore. Dopo lo 'sgomento' provocato lo scorso anno dall'insolita scelta di alcuni temi (primo fra tutti ricordiamo quello che rimandava a Magris) quest'anno le speranze sono state in parte soddisfatte, non tanto per quanto riguarda gli autori da trattare, bensì per gli argomenti selezionati, molto vari e ben documentati. Nel sondaggio che abbiamo realizzato all'uscita della prova sentendo le opinioni di alcuni gruppi di studenti dei licei e degli istituti di Foggia la traccia più gettonata sembra essere stata quella riguardante il saggio breve dell'ambito storico - politico: "Violenza e non-violenza nel '900". Molto 'gettonati' sono risultati essere anche il saggio breve dell'ambito tecnico - scientifico sulla "Tecnologia pervasiva" ed il tema di ordine generale che prendeva spunto da "Il rammendo delle periferie" di Renzo Piano. Gli studenti hanno inoltre evidenziato una bassa propensione allo svolgimento dei saggi brevi su tematiche quali "Nuove responsabilità" e "Il dono". In clima di Elezioni Europee, cadute proprio in occasione del centenario dell'Europa (1914 - 2014), il MIUR aveva pensato di 'lanciare la sfida' del tema storico riguardo alle differenze fra il vecchio continente di un secolo fa e quello dei giorni nostri ma a Foggia, secondo i dati in nostro possesso, davvero pochi hanno percorso questa strada. La traccia in generale maggiormente 'snobbata' è stata quella dell'analisi del testo, questa volta collegata alla poesia "Ride la ragazza" di Salvatore Quasimodo. Il poeta ermetico non pare aver ispirato i 'maturandi' foggiani del 2014 che hanno preferito tipologie testuali più 'libere'. Adesso gli studenti hanno già iniziato a pensare alla seconda prova, prevista per domani, oltre che all'esame orale il cui calendario partirà dopo il terzo ed ultimo scritto (lunedì 23) ed in preparazione del quale hanno oggi consegnato il loro percorso interdisciplinare alle rispettive commissioni. Buona parte dei candidati al diploma presenterà il proprio percorso mediante l'uso del power point, in netto calo le tesine cartacee, considerate «vincolanti e dispendiose, in termini di tempo e non solo». Seguiremo 'passo dopo passo' questa maturità che tra mondiali e canzoni ricorrenti si annuncia più 'spettacolare' che mai. In bocca al lupo a tutti gli studenti allora, a domani per la seconda prova.        

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione