Cerca

Il caso politico

Nel Pd Lia fa l'uomo di casa e si sacrifica per chi ha causato l'esclusione del partito dalle elezioni provinciali di Foggia

La segretaria rassegna le dimissioni per la ricusazione dei candidati dem, assumendosi "personalmente tutte le responsabilità dell'errore formale" nella certificazione delle liste

Lia Azzarone

Lia Azzarone

In realtà la decisione del TAR Puglia di escludere il Pd dalla competizione elettorale non si basa su un "cavillo", come minimizza Lia Azzarone, ma sul fatto che le liste siano state certificate da un consigliere comunale, non provinciale, che è anche segretario organizzativo del partito; poi che Lia se ne assuma tutta la responsabilità, facendo l'uomo di casa, e mettendo anche i pantaloni degli altri, non può che farle onore.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione