Cerca

Il fatto economico

La Borsa del grano di Foggia fa schizzare l'aumento della pasta in Italia: in arrivo rincari del 38%

Un chilo di pasta, che a settembre la grande distribuzione comprava a 1,10 euro, ora ne costa 1,40. E per la fine di gennaio arriverà a 1,52 euro. Un aumento del 38%. La Borsa foggiana è, per la sua importanza di quotazione, la "Wall Street" del grano internazionale

La Borsa del grano di Foggia fa schizzare l'aumento della pasta in Italia: in arrivo rincari del 38%

La sede della Camera di Commercio di Foggia, dove si tiene la Borsa del grano

"I primi 30 centesimi li abbiamo dovuti chiedere dopo l'estate, per far fronte all'aumento vertiginoso del costo della nostra principale materia prima, cioè il grano. Tra giugno e oggi, il prezzo del grano alla borsa di Foggia è cresciuto del 90%. Un rincaro che non avremmo mai potuto ammortizzare da soli, basta pensare che per noi la semola rappresenta il 60% di tutto il costo di produzione della pasta", dice Vincenzo Divella, amministratore delegato dell'omonimo pastificio.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione