Cerca

Il progetto si chiama SPIN (Sport per l'Inclusione)

UniFg dal volto umano: in campo per coinvolgere nello sport gli studenti disabili

Si prevede il coinvolgimento di circa 300 studenti, di cui 50 disabili con qualunque tipologia di disabilità. In programma anche una "Summer Camp" con 150 studenti, di cui 15 con disabilità, in particolare con disturbi dello spettro autistico.

UniFg dal volto umano: in campo per coinvolgere nello sport gli studenti disabili

Donatella Curtotti

«Personalmente trovo che l’approfondimento di tematiche molto importanti, come le disabilità cosiddette invisibili sia la sfida più ambiziosa e coraggiosa di questo progetto» dice il delegato del Rettore alle Attività sportive, Donatella Curtotti. «Il fatto che l’Università di Foggia, CUS e CUSI. rivolgano le loro attenzioni ai temi della disabilità e del recupero delle fasce più deboli, significa che l’intesa tra queste tre istituzioni sta funzionando al meglio mettendo a disposizione del territorio servizi sempre migliori, degni cioè di una società davvero civile», sottolinea il presidente del Cus Foggia,  Claudio Amorese

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione