Cerca

Il provvedimento

Il ministero della Giustizia, su richiesta della Dda di Bari, dispone il carcere duro del 41bis per due boss della malavita di Foggia

I due, arrestati due anni fa nell'ambito di una maxi operazione contro la criminalità organizzata foggiana, sono esponenti di spicco locali e sono considerati dagli inquirenti vertici delle rispettive batterie.

Il ministero della Giustizia, su richiesa della Dda di Bari, dispone il carcere duro del 41bis per due boss della malavita di Foggia

Restano inoltre in carcere le persone coinvolte nell'operazione "Omnia nostra" che lo scorso 7 dicembre ha scoperchiato "l'attività dell'associazione mafiosa operante nel comprensorio garganico di Manfredonia, Mattinata, Monte Sant'Angelo e Vieste. Il tribunale del riesame ha respinto i ricorsi presentati dai destinatari delle misure cautelari.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione