Cerca

La nota del presule alla città

L'arcivescovo di Foggia elogia i "miracoli" della Caritas nell'emergenza Coronavirus

«E, così, il tempo della “chiusura” si è trasformato in opportunità di eccedenza di amore, forza morale indispensabile per ripartire assieme, ritrovando la concretezza delle piccole attenzioni da avere verso coloro della porta accanto che sono nella necessità».

L'arcivescovo di Foggia elogia i "miracoli" della Caritas nell'emergenza Coronavirus

L'arcivescovo di Foggia, Vincenzo Pelvi

«Solamente nel mese di aprile, la Caritas, grazie alla generosità di tanti ha erogato a domicilio buoni per cibo e beni di prima necessità a 350 famiglie italiane, 60 famiglie di stranieri residenti in città, 60 circensi, in più 2000 pasti serali d’asporto ai senza fissa dimora. Ha cercato, inoltre, di rispondere all’aumento di richieste di pagamento di bollette, bombole di gas, materiale didattico per ragazzi e soprattutto l’indispensabile per 60 neonati»

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione