Cerca

La relazione della DIA

La mafia foggiana imita la 'Ndrangheta ma è molto più spiegata

«L’efferatezza con la quale la criminalità organizzata dauna continua a manifestarsi costituisce, ad oggi, il netto discrimen con la ‘ndrangheta, che sembra invece preferire una presenza silente sul territorio, evitando azioni eclatanti"», si legge nella relazione

Antimafia, la DIA sequestra beni per un milione di euro ad esponenti della criminalità Dauna

«Nella mafia foggiana, peraltro, sono riscontrate forme di "emulazione dei 'comportamenti' ‘ndranghetisti: analoghi rituali di affiliazione, ripartizione dei ruoli, qualifiche e gerarchie definite con il gergo tipico della criminalità calabrese, come emerso nell’ambito dell’operazione 'Decima Azione' del 30 novembre 2018», sottolinea la Dia.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione