Cerca

Parla il sindaco dopo lo scioglimento del Consiglio Comunale

Cerignola, Metta: "Non hanno potuto arrestarmi e corrompermi, mi hanno fatto fuori con le amenità"

Affida ad un videomessaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook, a tratti commuovendosi, la sua reazione alla decisione del Consiglio dei Ministri, giunta nella tarda serata di ieri, che manda a casa la sua amministrazione per infiltrazioni criminali

Cerignola, Metta: "Non hanno potuto arrestarmi e corrompermi, mi hanno fatto fuori con le amenità"

Franco Metta nel video messaggio

"Sotto gli occhi della Mamma di Ripalta (la Madonna protettrice della città, ndr), non devo rivedere i miei nipoti se non posso giurare a tutta Cerignola che in quattro anni non ho fatto nulla di illecito, di illegale e scorretto", dice Metta. Il quale attacca anche il governo Conte. "Pensate quanto sono seri: prima che si riunisse il Consiglio dei Ministri, pochi sciacalli avevano già in mano la relazione segretissima", fa notare Metta che giura di spendersi fino all'ultima goccia di sangue per tornare a governare Cerignola "che avevamo rialzato" e che oggi viene consegnata, dice il primo cittadino, ad "un periodo di buio"

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione