Cerca

Basilicata terra di cinema

Aspettando il Matera Film Festival dal 1 all’8 ottobre, attesa per Patty Jenkins e Robin Wright

La città dei Sassi si prepara a ospitare la sua kermesse cinematografica

Aspettando il Matera Film Festival dal 1 all’8 ottobre, attesa per Patty Jenkins e Robin Wright

“L’anello di congiunzione tra la città e il cinema, tra il passato e l’identità futura”, questa è la definizione del Matera Film Festival, che giungerà a ottobre 2022 alla sua terza edizione.
Dal prossimo 1 fino all’8 ottobre Matera si trasformerà in una sorta di piccola Venezia del Sud Italia per ospitare la kermesse cinematografica dietro la quale si cela il lavoro instancabile di un team di esperti della settima arte e non solo. Una sinergia che vede coinvolti, dunque, tanti artisti e operatori culturali nell’intento di proiettare Matera nel panorama nazionale e internazionale.
Non è un caso che proprio pochi giorni fa sia stato annunciato l’arrivo, previsto per il 7 ottobre, di Robin Wright, la Claire Underwood dell’acclamata serie House of Cards, nonché la Jenny del pluripremiato film Forrest Gump.
L’attrice e filantropa non è l’unica star a stelle e strisce attesa al Matera Film Festival di quest’anno. Dopo David Cronenberg, giunto a Matera come ospite d’onore della scorsa edizione, a ottobre 2022 sarà la volta, poi, di Patty Jenkins, regista e produttrice statunitense.
La sua presenza, come quella del cineasta canadese, è pensata anche per gettare un ponte tra cinema, fumetto e grafica, in linea con quanto avvenuto nelle edizioni precedenti.
Il nome Jenkins suonerà familiare ai tanti che hanno visto sugli schermi "Wonder Woman", la pellicola del 2017 con la quale la Basilicata si è trasformata in Themyscira, il luogo immaginario dell’ambientazione del film dell’Universo DC dedicato all’eroina amazzone che campeggia sulla locandina ufficiale dell’evento.
Tra i nomi del Matera Film Festival spiccano anche quello del nostrano Claudio Santamaria che l’8 ottobre terrà una masterclass, dell’attrice Violante Placido e tanti altri.
La cinematografia durante questa prima intensa settimana ottobrina si fonderà con altri temi come la legalità, che arriverà a Matera attraverso le parole del magistrato Nicola Gratteri, e con altre declinazioni ed espressioni culturali come il salotto del libro e la musica.
Last but not least, i film: da non dimenticare che il vero fulcro della rassegna è il concorso con lungometraggi, cortometraggi e documentari pervenuti da tutto il mondo e organizzati in tre sezioni, che saranno valutati da una giuria altamente competente.
Il calendario è a dir poco ricco e c’è solo da attendere fino al 1° ottobre. Tutto reso possibile grazie all’impegno profuso durante l’intero anno dagli organizzatori e dalla direzione del festival. Ad maiora!

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione