Cerca

Cultura

“Trama doppia” a Matera: la mostra diventa uno spot video

“Dillo in 15 secondi”. La nuova rubrica lanciata dal Mibact a sostegno dell’arte contemporanea

“Trama doppia” a Matera: la mostra diventa uno spot video

 “Dillo in 15 secondi” è il titolo della nuova rubrica ideata dalla Direzione generale Creatività contemporanea del Mibact, inserita nel più ampio progetto “Luoghi del Contemporaneo”. La Dgcc promuove e sostiene le discipline artistiche e architettoniche più attuali, inclusa la video-arte. Quindici secondi è la durata massima di uno spot video che associazioni, collezioni, fondazioni, istituti esteri, musei, musei aziendali e d'impresa, parchi e giardini, spazi espositivi e spazi indipendenti potranno realizzare per esporre virtualmente le proprie attività. La Basilicata, che ha dimostrato la propria partecipazione alle campagne di comunicazione lanciate dal Ministero #iorestoacasa e #laculturanonsiferma, riconferma il proprio contributo creativo. Protagonista, del video lucano, la mostra “Trama doppia. Maria Lai, Antonio Marras” raccontata in una sequenza di immagini. L’esposizione prevede un percorso di oltre 300 opere, i lavori dell’artista sarda Maria Lai dialogano con opere e installazioni dello stilista Antonio Marras. La proposta è merito della Direzione regionale Musei Basilicata in accordo con il Museo nazionale d’arte medievale e moderna della Basilicata di Palazzo Lanfranchi. L’ideazione del video è di Mariagrazia Di Pede e Silvia Padula, riprese e montaggio di Mauro Acito. È possibile aggiornarsi, sui contenuti creati appositamente per questo format, direttamente sui social istituzionali della Direzione generale Creatività contemporanea o seguire l’hashtag #dilloinquindicisecondi. Il progetto Luoghi del Contemporaneo, contenitore della rubrica, svolge da anni un’azione di monitoraggio e mappatura, sul territorio nazionale, degli scenari artistici contemporanei. Sono quattro i luoghi lucani segnalati: l’Associazione ArtePollino di Latronico, promotrice del binomio arte natura; il Museo della scultura contemporanea Matera, unico museo in “grotta” al mondo; la Fondazione SoutHeritage per l’arte contemporanea di Matera, che sceglie come scenario dei progetti siti storici e architettonici della Ragione Basilicata e il già citato Museo di Palazzo Lanfranchi.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione