Cerca

Almanacco

Il 30 giugno 1936 a Campobasso nasce il "Re degli urlatori" Tony Dallara: la sua "Romantica" è tradotta persino in giapponese

Padre milanese, ex corista della Scala, madre campobassana, Antonio Lardera (il nome poco musicale gli viene cambiato nel 1957 da Walter Guertler, boss della "Music", la casa discografica che lo assunse come fattorino prima di proporgli un contratto

Il 30 giugno 1936 a Campobasso nasce il "Re degli urlatori" Tony Dallara: la sua "Romantica" è tradotta persino in giapponese

Antonio Lardera, in arte Tony Dallara

La sua "Come prima" venderà oltre 300.000 copie (record di vendita per quei tempi), diventando di fatto uno dei pezzi simbolo della musica italiana degli anni '50. Oltre che alla bellezza oggettiva della canzone, parte del merito di questo successo va alla tecnica di canto di Tony Dallara: è a lui che si deve l'introduzione del termine "urlatori", che identifica i molti cantanti che da lì in poi (e fino ai primi anni '60) sceglieranno una tecnica interpretativa con voce ad alto volume, espressa in maniera disadorna e priva degli abbellimenti tipici del canto prettamente melodico.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione