Cerca

Le nostre eccellenze

La Foggia di Fierro che corre per la coppa del mondo di bob

Sportivo da sempre, per anni l’atleta foggiano ha lanciato il giavellotto tesserato con l’Us Foggia allenandosi con Enzo Pagano e sotto la guida di Ivano del Grosso per la preparazione fisica.

Oggi Alessandro Fierro inizia la stagione con i primi allenamenti sul ghiaccio a Sochi in Russia, poi per tre settimane sarà a Pechino e quindi in Germania, poi a metà novembre inizierà la Coppa del Mondo con la prima tappa a Innsbruck in Austria

La sua storia riporta un po' alla mente il film “Cool Runnings” spirato all'equipaggio giamaicano di bob che si presentò per la prima volta sulla scena mondiale nel 1988 partecipando alle Olimpiadi invernali di Calgary in Canada. Quella che qui raccontiamo, è quella di Alessandro Fierro, anche lui non arriva certo da luoghi innevati, bensì dalla assolata Foggia che questa estate si è contesa con La Mecca il record di città più torrida con oltre 42°. Ebbene Alessandro che volerà in Coppa del Mondo di bob, sogna le Olimpiadi. Superando tutti i disagi della pandemia e soprattutto due gravi infortuni, oggi si presenta come titolare dell'equipaggio azzurro che parteciperà alla Coppa del Mondo di bob, utile per classificarsi alle Olimpiadi invernali del 2022 in programma a Pechino.

Sportivo da sempre, per anni l’atleta foggiano ha lanciato il giavellotto tesserato con l’Us Foggia allenandosi con Enzo Pagano e sotto la guida di Ivano del Grosso per la preparazione fisica. Ed è proprio con lui che ha raggiunto il top della forma per essere inserito nella squadra azzurra dopo i test di fine agosto. Una passione iniziata quando era poco più che adolescente, quando a soli 18 anni si laurea Campione italiano di spinta nel bob a quattro. Poi i successi sono arrivati anno dopo anno passando dai campionati italiani a quelli europei, fino alla Coppa del mondo con un palmares di tutto rispetto. Adesso i primi impegni lo aspettano in Russia, quindi in Cina e Germania per alcune settimane di allenamento, in vista della Coppa del mondo in programma a novembre.

Ma prima di arrivare agli impegni mondiali che lo aspettano a breve, Alessando è passato attravero un delicato momento della sua vita sportiva. A marzo 2019 rottura crociato anteriore, collaterale mediale e menisco laterale, dopo intervento e riabilitazione ad agosto dello stesso anno ritorna in nazionale. Un nuovo infortunio lo ferma ancora a giugno del 2020, il referto è implacabile: distaccamento del tendine del grande adduttore, nuovo stop forzato ma dopo quattro mesi è nuovamente pronto per la nazionale. Da allora un unico sogno, poter essere a Pechino per le Olimpiadi del 2022 passando prima per le selezioni della Coppa del Mondo a fine agosto. Le selezioni sono state vinte ed è titolare nell'equipaggio di Coppa del Mondo di bob con Patrick Baumgartner, Robert Mircea e Alex Pagnini.

Oggi Alessandro inizia la stagione con i primi allenamenti sul ghiaccio a Sochi in Russia, poi per tre settimane sarà a Pechino e quindi in Germania, poi a metà novembre inizierà la Coppa del Mondo con la prima tappa a Innsbruck in Austria. Le speranze sono tutte verso febbraio 2022 quando ci saranno le Olimpiadi invernali a Pechino e per rientrare bisogna entrare nei primi 30 equipaggi al mondo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione