Cerca

Il concorso

A scuola di legalità con Ursitti e Miranda, il Rotay di Foggia premia gli studenti delle superiori

“Uscire dall’empasse parlandone, parlandone sempre di più. La legalità non è una mantra”, il consiglio del presidente dell'Ordine degli avvocati foggiani

Primo classificato è risultato Andrea Cornacchia (classe 2^ A dell’Istituto Pacinotti) che ha presentato un breve ma esaustivo testo in prosa, seguito dalla coppia composta dal Antonio Cocco e Silvio Beneventi (classe 3^ E Liceo Marconi) autori di un video abbastanza significativo, e dalla giovanissima Noemi Erione (classe 1^ C  dello stesso Liceo Marconi) che ha partecipato con alcuni eloquenti disegni.

Con la partecipazione degli  studenti di Foggia del Liceo “G. Marconi”, del Liceo Artistico “Lanza-Perugini”, dell’Istituto Tecnico “P. Giannone – E. Masi” e dell’Istituto Professionale “A. Pacinotti”, che si sono impegnati con lavori di vario genere sul tema  “La legalità e la ripresa economica e sociale nella società post Covid-19”, si è conclusa la VI Edizione del Premio Scuola indetto dal Rotary Club Foggia presieduto dall'avvocato Luigi Miranda. La commissione, presieduta dal Delegato, il Past President Prof. Ciriaco Danza, dopo aver esaminato in forma anonima tutti gli elaborati pervenuti, attenendosi ai prefissati criteri di valutazione, ha stilato la graduatoria che è stata resa nota nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi il 22 giugno 2021 presso il Circolo “Tennis Club di Foggia”.  Primo classificato è risultato Andrea Cornacchia (classe 2^ A dell’Istituto Pacinotti) che ha presentato un breve ma esaustivo testo in prosa, seguito dalla coppia composta dal Antonio Cocco e Silvio Beneventi (classe 3^ E Liceo Marconi) autori di un video abbastanza significativo, e dalla giovanissima Noemi Erione (classe 1^ C  dello stesso Liceo Marconi) che ha partecipato con alcuni eloquenti disegni. Molto apprezzati anche i lavori eseguiti dagli altri concorrenti: Antonio Pio Andreano, Agostino Di Sapia e Pierluigi Clemente (IPSIA “Pacinotti”), Martina Scopece (Istituto Turistico “Giannone-Masi” ed Alice Poliseno (Lieo Artistico “Perugini”).

Oltre agli esponenti e delegati delle scuole, alla cerimonia di premiazione è intervenuto il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Foggia, avvocato Gianluca Ursitti.

In apertura di cerimonia il presidente  Miranda si è soffermato sulla legalità, “che è prerequisito di ogni società, non può esistere società senza legalità” – ha sottolineato energicamente l'Avv. Miranda – “sono fiducioso che vi sia un humus dal quale oggi ripartire e credo che i giovani debbano interpretarlo nella maniera migliore ma con grande caparbietà rispettando ossequiosamente la legalità , con grande forza ed altrettanto coraggio e voglia di fare”, dobbiamo essere al fianco di quelle istituzioni che stanno profondendo un grande sforzo per riportare là normalità nel segno del rispetto della legge, e così proseguendo “dobbiamo declinare la legalità tutti i giorni, a cominciare dalle piccole cose, pretendere il rispetto nel piccolo per poterlo fare anche per il grande”, concludendo  “voi giovani dovete avere l’orgoglio e soprattutto l’idea di poter cambiare il mondo”. Appunto, a partire dalle piccole cose, anche quando di parla di legalità ha aggiunto Gianluca Ursitti, in rappresentanza dell’ordine forense, che ha proseguito come “uscire dall’empasse parlandone, parlandone sempre di più” e  che “la legalità non è una mantra”. Infine l’intervento del Delegato, Prof. Ciriaco Danza, che dopo aver accennato alle peculiarità del concorso ed al lavoro svolto, ha dato lettura dei nomi dei vincitori che, a loro volta, hanno illustrato le motivazioni circa gli elaborati presentati. A conclusione della cerimonia, la consegna dei premi e delle targhe a tutti i partecipanti ed ai rappresentanti delle scuole.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione