Cerca

Forever

Piano con l'aspirina, la prevenzione è sempre la cura migliore

L’utilizzo dell'aspirina a basso dosaggio per la prevenzione primaria dei tumori nelle persone anziane è efficace? Quali rischi comporta?

Piano con l'aspirina, la prevenzione è sempre la cura migliore

Diversi anni fa, alcuni lavori suggerivano che l’aspirina potesse conferire una protezione contro il cancro. Tuttavia, permanevano delle incertezze sia metodologiche nella conduzione delle ricerche che nella interpretazione dei risultati. Ebbene, per chiarire alcuni aspetti importanti di tale azione preventiva, è stato condotto lo studio ASPREE (Aspirin in Reducing Events in the Elderly), nel quale sono stati arruolati circa 19.000 anziani, relativamente sani (quasi tutti di età superiore ai 70 anni) senza una storia personale di malattie cardiovascolari o di cancro metastatico, e randomizzati a ricevere o l’aspirina (100 mg al giorno) oppure il placebo.  I primi risultati di questo studio, pubblicati nel 2019 sul New England Journal of Medicine, mostravano come l'aspirina non conferiva alcun beneficio cardiovascolare, mentre aumentava il rischio di emorragia, di mortalità complessiva e di mortalità specifica per cancro. [1]

Sono stati pubblicati da poco i risultati aggiornati dello studio ASPREE (Aspirin in Reducing Events in the Elderly) i quali forniscono dati più dettagliati sull'esito preoccupante della relazione aspirina e cancro. [2] Al termine del follow-up dei 5 anni dello studio, l'incidenza di nuovi tumori localizzati non è risultata diversa tra il gruppo che assumeva l’aspirina e quello del placebo.  Mentre, il cancro metastatico (tumori di nuova diagnosi che si presentano con metastasi, più diffusione metastatica di tumori appena identificati che erano stati localizzati prima dell'arruolamento) si è verificato significativamente più frequente con l'aspirina che con il placebo.  Quaranta casi in eccesso di cancro metastatico e circa 70 decessi attribuiti al cancro sono stati diagnosticati nel gruppo dell’aspirina rispetto al gruppo del placebo. Un'ampia varietà di tumori solidi ha contribuito a determinare l’eccesso di mortalità.

Questi risultati erano inaspettati, perché altri precedenti studi, condotti principalmente su gruppi di persone più giovani, suggerivano che l'aspirina a basso dosaggio giornaliero potesse avere un’azione anti-cancro. Gli Autori ipotizzano, pertanto, che l'azione dell'aspirina sulla biologia dei tumori può differire nei soggetti giovani rispetto a quanto accade negli anziani. In pratica, l'aspirina potrebbe promuovere la progressione dei tumori esistenti nel gruppo di età più avanzata, dato che l’assunzione del farmaco non era associata a nuovi tumori localizzati. L'aumento osservato del rischio di tumori che si presentavano in una fase avanzata e l'aumento del tasso di mortalità tra coloro a cui era stato diagnosticato un cancro in stadio avanzato, costantemente osservato in più siti primari, suggeriscono che l'aspirina può promuovere la progressione dei tumori negli anziani. Le possibili spiegazioni di questo risultato includono le risposte infiammatorie o immunitarie antitumorali che sopprimono l’attività dell'aspirina (o l’attenuano) nel controllare la crescita e la diffusione delle fasi successive dell'oncogenesi (3,4). Un tale effetto può essere particolarmente evidente nella popolazione anziana, nella quale l'immunità antitumorale sottostante potrebbe già essere compromessa (5,6).

Qualunque sia la spiegazione, questo studio rafforza la tesi contro l’utilizzo dell'aspirina nella prevenzione primaria dei tumori nelle persone anziane. Pertanto, anche negli anziani la via maestra per la prevenzione dei tumori restano i corretti stili di vita e la diagnosi precoce.


Bibliografia

1 . McNeil JJ, Nelson MR, Woods RL, Lockery JE, Wolfe R, Reid CM, Kirpach B, Shah RC, Ives DG, Storey E, Ryan J, Tonkin AM, Newman AB, Williamson JD, Margolis KL, Ernst ME, Abhayaratna WP, Stocks N, Fitzgerald SM, Orchard SG, Trevaks RE, Beilin LJ, Donnan GA, Gibbs P, Johnston CI, Radziszewska B, Grimm R, Murray AM; ASPREE Investigator Group. Effect of Aspirin on All-Cause Mortality in the Healthy Elderly. N Engl J Med. 2018 Oct 18;379(16):1519-1528. doi: 10.1056/NEJMoa1803955

2 . McNeil JJ, Gibbs P, Orchard SG, Lockery JE, Bernstein WB, Cao Y, Ford L, Haydon A, Kirpach B, Macrae F, McLean C, Millar J, Murray AM, Nelson MR, Polekhina G, Reid CM, Richmond E, Rodríguez LM, Shah RC, Tie J, Umar A, Londen GJV, Ronaldson K, Wolfe R, Woods RL, Zalcberg J, Chan AT; ASPREE Investigator Group. Effect of Aspirin on Cancer Incidence and Mortality in Older Adults. J Natl Cancer Inst. 2021 Mar 1;113(3):258-265. doi: 10.1093/jnci/djaa114. 

3 . Umar A, Steele VE, Menter DG, Hawk ET. Mechanisms of nonsteroidal antiinflammatory drugs in cancer prevention. Semin Oncol. 2016;43(1):65–77.

4 . Hussain M, Javeed A, Ashraf M, Zhao Y, Mukhtar MM, Rehman MU. Aspirin and immune system. Int Immunopharmacol. 2012;12(1):10–20.

5 . Gilligan MM, Gartung A, Sulciner ML, et al. Aspirin-triggered proresolving mediators stimulate resolution in cancer. Proc Natl Acad Sci U S A. 2019; 116(13):6292–6297.

6 . Hong H, Wang Q, Li J, Liu H, Meng X, Zhang H. Aging, cancer and immunity. J Cancer. 2019;10(13):3021–3027

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

F. Michele Panunzio

F. Michele Panunzio

La prevenzione nutrizionale è la più potente medicina, ma non ama la solitudine. Ancelle le sono tutte le altre discipline mediche. Si accontenta di stare in disparte, ma in cuor suo sa di essere la padrona di casa per accogliere tutti. Non è esclusiva, né ha la puzza sotto il naso. Amo la prevenzione nutrizionale, fu amore a prima vista. Scelsi di fare il medico-igienista, ma anche di laurearmi in nutrizione umana, connubio perfetto per la mia professione. La collettività e l’individuo, il gruppo ed il singolo, i sani ed i malati, la prevenzione nutrizionale è per tutti ed è per sempre. Rispondo alle vostre domande, inviatele a: redazione@ilmattinodifoggia.it

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione