Cerca

Il punto

Le giaculatorie di Salvini, dai rosari alle bestemmie

Anche i fedelissimi non riescono a darsi una ragione seria del colpo di sole ferragostano che ha spinto il loro condottiero alla disfatta di un Esecutivo nel bel mezzo di un’attività operosa, meritoria anche per alcuni ministri della Lega: Centinaio, per esempio

Le giaculatorie di Salvini, dai rosari alle bestemmie

Consumati tutti i rosari sulle spiagge, tra un'imprecazione alla Madonna e una sbirciatina alle generose, scostumate, discinterie delle signorine dei "Papeete" d'Italia, Salvini non sa più a che santo votarsi per uscire dal buco nero che lo ha risucchiato dopo aver aperto la crisi di governo. E così ora si inventa i complotti internazionali dietro il precipizio del governo del cambiamento

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

Antonio Blasotta

Antonio Blasotta

Alla passione per la scrittura e la comunicazione ho dedicato il mio tempo, senza mai risparmiarmi. Così, da quando avevo 15 anni, ho scritto per diversi giornali (Puglia, La Gazzetta del Mezzogiorno, il Roma), ho diretto la prima tv di Foggia, Teleradioerre; ed ho finito con il fondare la Casa Editrice "Il Castello", che, oltre ad editare diversi libri, pubblica "Il Mattino di Foggia". Divido la mia vita tra la passione editoriale e quella per la formazione relazionale e direzionale, essendo Master Trainer con licenza USA di PNL.

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione