Cerca

L'operazione

La GdF di Foggia arresta due imprenditori di Cerignola che "ubriacavano" i liquori

Due imprenditori, di 48 e 64 anni, di Cerignola, commercianti all'ingrosso e al dettaglio di bevande alcoliche, miscelavano alcolici con additivi chimici dannosi per la salute umana, poi li imbottigliavano usando marchi contraffatti di note case produttrici.

E' quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Foggia che li ha arrestati. I due devono rispondere di ricettazione, sottrazione all'accertamento ed al pagamento dell'accisa sulle bevande alcoliche, uso di contrassegni di Stato contraffatti, commercio di sostanze alimentari contraffatte ed adulterate ed autoriciclaggio.

Nei confronti degli imprenditori il gip ha emesso anche una misura interdittiva di esercitare qualsiasi attivita' imprenditoriale per la durata di un anno. Sequestrata anche la sede operativa della ditta di Cerignola e 955 bottiglie alcoliche con marchi contraffatti di note case produttrici, sigillate con altrettanti contrassegni di Stato falsi. Le contraffazioni scoperte hanno riguardato famose etichette, tra cui i marchi Moet & Chandon e Rum Don Papa , ma anche preparati alcolici per cocktail e bevande alcoliche di largo consumo, non autorizzati e in totale evasione di imposta

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione