Cerca

Belle notizie

Gli studenti dell'Alighieri di Lucera sul podio di "Tante guerre, un'unica vittima: la popolazione civile"

La classe 3H della Dante Alighieri di Lucera ha partecipato al Concorso Nazionale “Tante guerre, un’unica vittima: la popolazione civile” dell’Associazione Nazionale Vittime Civili.

La classe della Scuola Secondaria ha partecipato con un cortometraggio dal titolo “Pronto o no, io arrivo!“, interamente ideato e realizzato da loro, sotto la guida della loro insegnante di Lettere, la professoressa Annamaria Compagnone.

La classe 3H della Dante Alighieri di Lucera ha partecipato al Concorso Nazionale “Tante guerre, un’unica vittima: la popolazione civile” dell’Associazione Nazionale Vittime Civili. L’organizzazione nazionale si propone di conservare la memoria delle vittime civili di tutte le guerre e di tutti i conflitti nel mondo, nonché di promuovere, secondo i principi dell’articolo 11 della nostra Costituzione, la cultura della pace e del ripudio della guerra. Il concorso, giunto quest’anno alla terza edizione, è rivolto agli studenti della Scuola Secondaria di primo grado e di secondo grado e quest’anno ha avuto come titolo “Tante guerre, un’unica vittima: la popolazione civile”.  La classe della Scuola Secondaria dell’I.C. “Tommasone - Alighieri” ha partecipato con un cortometraggio dal titolo “Pronto o no, io arrivo!“, interamente ideato e realizzato da loro, sotto la guida della loro insegnante di Lettere, la professoressa Annamaria Compagnone. 

La Commissione giudicatrice, ritenendo il video significativo e inerente allo spirito del tema scelto per l’edizione di quest’anno, ovvero “fornire una rappresentazione della guerra come fenomeno senza confini, che rende vittime allo stesso modo tutte le popolazioni civili che la subiscono”, lo ha inserito tra i vincitori del concorso e la classe di studenti lucerini si è piazzata al secondo posto sul podio. La classe vincitrice, con la sua docente di lettere e la D. S. Francesca Chiechi si è personalmente recata a Torino a ritirare il premio presso l’Arsenale della Pace.  Il cortometraggio racconta di come la vita di ognuno di noi nella sua rassicurante quotidianità può essere stravolta per sempre e in un solo istante dalla guerra che non ha riguardo per nessuno mai.  Questo prestigioso piazzamento riempie d’orgoglio l’I. C. Tommasone – Alighieri tutto, perché è segno dell’impegno quotidianamente profuso dal personale di questa scuola per essere agenzia educativa del territorio sensibile ed attenta a temi come questo, fondamentali per la crescita dell’individuo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione