Cerca

La questione politica

Censimento rom, Vannella (Opera Nomadi): «Salvini ha ragione»

L'anagrafe dei rom non è solo un obbligo di legge (art. 6 Dlgs n. 30 del 2007), ma una necessità per gestire la situazione nei campi di permanenza, i bisogni delle famiglie e la tutela soprattutto dei minori.

Ne è convinto Antonio Vannella, presidente dell'Opera Nomadi, che da anni si occupa in Puglia dei rom chiedendo un censimento a livello regionale; come quello che egli aggiorna puntualmente nella gestione del campo di "Arpinova" a Foggia, dove vivono 50 famiglie. Vannella dà ragione, quindi, a Salvini e va oltre sollecitando la chiusura di tutti i campi rom che solo a Foggia (tra macedoni a Borgo Segezia, rumeni in via San severo, via Trinitapoli e via Bari) raccoglie, in maneira incontrollata, oltre duemila persone.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione