Cerca

Il caso politico

Il sindaco di Nardò Pippi Mellone a Patuanelli: al Governo fate le orge politiche e vuoi giudicare me che sono un uomo libero?

"Dialogo con tutti: da destra a sinistra e viceversa. È questa una colpa? Non credo. Soprattutto non può esserlo mentre a Roma, a sostenere il governo del quale fa parte ci sono assieme praticamente tutti: dal Pd a Forza Italia, dalla Lega al Movimento 5 Stelle. La verità è che io sono uomo libero"

Il sindaco di Nardò Pippi Mellone a Patuanelli: al Governo fate le orge politiche e vuoi giudicare me che sono un uomo libero?

Pippi Mellone, sindaco di Nardò

"I nostri voti sono andati a Michele Emiliano perché è una persona perbene, come sono andati a persone stimabili della Lega o dei Cinque Stelle. Sono fatti noti e documentati, perché noi non abbiamo mai fatto politica nell'ombra, barattando il consenso, ma abbiamo sempre deciso democraticamente e alla luce del sole. Sono nato nel 1984. Fascista o comunista, estremista o moderato, sono etichette che a me stanno strettissime. Ogni santo giorno mi sveglio e lavoro a servizio della mia città, della Puglia, dell'Italia e della Costituzione sulla quale ho giurato. Emiliano lo sa, per questo mi vuole bene. E lo sanno anche i miei concittadini. Per questo mi vogliono bene". 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione