Cerca

Il caso politico

Ricorso dei consiglieri regionali Pd Amati e Mennea per l'annullamento delle liste in Puglia: "illegali e sessiste"

"Se sei un partito che in Parlamento va per difendere la legalità non puoi nominare i parlamentari con atti illegali e modalità sessiste", dichiarano i due consiglieri regionali Dem, rilevando "numerose violazioni in grado di determinare l'annullamento delle liste"

Letta in tilt per le liste, Dario Stefàno: «Ha fatto flop e Michele Emiliano in Puglia ha desertificato il PD»

"Le liste del Pd Puglia sono state composte in violazione delle seguenti regole: parita' di genere perche' composte con soli capilista uomini; mancanza di elezioni primarie o sistema di ampia consultazione (contendibilita'); uguaglianza di tutti gli iscritti; designazioni collegiali; rappresentativita' politica e territoriale; pubblicita' della procedura di selezione; modalita' democratica di approvazione delle candidature attraverso organi rappresentativi; rinunce e sostituzioni senza riconvocare la direzione nazionale".

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione