Cerca

Aveva 92 anni, domani la camera ardente presso la Cgil di Foggia

Muore Pasquale Panìco, l'ultimo grande comunista di Capitanata

Da bracciante di Cerignola a Senatore della Repubblica, una lunga storia di convinte battaglie a difesa dei lavoratori e del partito: lottò, e soffrì, contro Achille Occhetto per la decisione di scioglierlo, sposando la mozione di Pietro Ingrao.

Muore Pasquale Panìco, l'ultimo grande comunista di Capitanata

«La storia della sinistra, politica e sindacale, in Capitanata e in Puglia s'identifica anche nella figura di Pasquale Panìco», dice la deputata foggiana Colomba Mongiello. «Anche a lui si deve il merito di aver lavorato in Parlamento per ottenere che Foggia diventasse sede di un'Università così da estendere il perimetro della pratica esigibilità del diritto allo studio e promuovere la crescita culturale», sottolinea il segretario provinciale del PD Lia Azzarone. Leggi tutto

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione