Cerca

La visita

Il Papa a L'Aquila in dialetto abruzzese: «Jemonnanzi!»

«Jemonnanzi!». Così Papa Francesco saluta gli abruzzesi arrivando a L'Aquila per celebrare la "Perdonanza" in onore di Celestino V, il papa del "gran rifiuto"

Il Papa a L'Aquila in dialetto abruzzese: «Jemonnanzi!»

Il suo primo pensiero è per i detenuti presenti alla sua visita («nelle carceri ci sono tante, troppe vittime») e per le famiglie delle vittime del terremoto dell'aprile 2009, per cui la ricostruzione è ancora incompiuta. «Il dolore c'è, non bastano le belle parole», ha detto il pontefice.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione