Cerca

L’uomo resta in carcere ma la difesa si riserva nei prossimi giorni un ricorso al Tribunale del Riesame. 

Terrorismo, presidente associazione «Al Dawa»: "Mi documentavo in internet sulla situazione tormentata del Medio Oriente"

L'indagato ha spiegato di essere in possesso di materiale ritenuto sospetto, video di armi e addestramenti, di esecuzioni e istruzioni su come fabbricare bombe, solo perché «si documentava in internet sulla situazione tormentata del Medio Oriente».

Terrorismo: arrestato il presidente dell'associazione "Al Dawa"

A Foggia, dove presiede l’associazione culturale «Al Dawa» (ora sotto sequestro), ha sposato una donna foggiana convertita all’Islam con la quale ha gestito fino al 2013 un salottificio. Nell’interrogatorio ha spiegato di avere familiari cattolici con i quali è in ottimi rapporti e ha parlato del nipote della moglie, il docente 50enne residente a Ferrara, anche lui indagato per terrorismo e perquisito nei giorni scorsi. Con lui avrebbe chattato della festa musulmana del sacrificio degli animali e non, come sospettato dagli investigatori baresi dell’antiterrorismo, di sacrificio umano e martirio.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione